Standard Technical Diving

STANDARD  MINIMI  DI  CERTIFICAZIONE

In vigore dal 01 Gennaio 2011

i sottodescritti Standard annullano tutti i precedenti

 

 

L’accesso alle immersioni di valutazione in acque libere è subordinato al superamento degli Esami di Teoria.

 

 

AvvertenzA

I presenti Standard indicano i requisiti minimi per la certificazione

 

 

 

 

 

 

Procedure di Gestione e Prevenzione Emergenze

 

Ai fini di prevenire e gestire ipotetiche emergenze subacquee pur sempre verificabili nonostante responsabili programmazioni, ogni singola attività prevista dai programmi d’immersione EMDE deve svolgersi con i seguenti criteri base di sicurezza:

 

a.       Accurata valutazione delle condizioni ambientali individuabili nello stato del mare, delle correnti, della visibilità subacquea (non inferiore a cinque metri orizzontali) e nella rapidità/facilità di effettuare agevolmente il recupero e trasporto dell’eventuale sub in difficoltà.

 

b.       Accurata valutazione delle condizioni psico/fisiche proprie, degli studenti e degli escursionisti.

 

c.       Disporre di dispositivo di comunicazione radio, VHF, telefonia fissa e/o mobile, che garantisca in ogni luogo il contatto con enti proposti al salvamento in mare, in terra e in cavità sommerse. (Emergenze n° telefonico: 118, Divers Alert Network (riservato agli iscritti DAN Europe) 800-824080, emergenze in mare 1530).

 

d.       Disporre di apparecchio per la somministrazione di ossigeno normobarico con autonomia minima di 120 minuti/25 litri minuto a flusso continuo e pronto all’immediato utilizzo.

 

e.       Disporre di Unità di Primo Soccorso per infortuni non decompressivi.

 

f.         Per quanto non esplicitamente descritto si debbono osservare e far osservare le vigenti leggi e ordinanze locali.

 

 

 

 

 

TECHNICAL

SCUBA  DIVING

 

 

Technical Diving: EMDE concept

“Dicesi technical-diving una data immersione condotta oltre i limiti di non decompressione che prevede l’impiego di una o più miscele respiratorie iperossigenate (compreso l’ossigeno puro) diverse dalla miscela usata per la permanenza alla massima profondità”.

 

 

 

 

 

 

Il settore Technical Scuba Diving EMDE comprende i seguenti Corsi:

 

Livello Diver:

– Trimix 50

– Tech 1

– Tech 2

– T-100

 

Livello Instructor:

– Technical Instructor

(Tech1 – Tech2 – T-100)

 

 

 

Assistente ai corsi:
Per fare funzioni di assistente di superficie e/o subacqueo ai corsi Technical Diving occorre che il subacqueo in oggetto soddisfi i seguenti requisiti:

a.)     Essere brevettato Assistano Instructor and Dive Guide EMDE con stato di insegnamento per l’anno in corso.

b.)     Non essere sotto sanzione disciplinare.

c.)      Essere titolare di assicurazione di responsabilità civile verso terzi con specifica delle immersioni subacquee ivi chiaramente indicate le immersioni con miscele trimix.

d.)     Essere brevettato a livello diver per  il corso in cui si esegue assistenza; esempio: per fare assistenza a un corso Tech 1 occorre essere brevettato Tech 1.

 

 

 

STANDARD  Corso  Trimix50

 

Il Corso Trimix 50 è il programma entry/level nelle immersioni tecniche che prevedono l’impiego di una miscela trimix (standardizzata) quale gas respiratorio per il fondo e un gas per la decompressione selezionabile tra l’ossigeno puro e il nitrox50.

 

1.  Requisiti  di  Accesso  al  Corso

1.1. Certificato medico di idoneità alle attività subacquee rilasciato da un medico sportivo.

1.2. Età minima: 18 anni

1.3. Due fotografie formato tessera.

1.4. Soddisfacente abilità nel nuoto a corpo libero.

1.5. Brevetto Advanced Scuba Diver EMDE o equivalente

1.6. Brevetto Nitrox Diver EMDE o equivalente

1.7. 100 immersioni registrate, delle quali almeno 50 oltre i 30 metri di cui almeno 20 oltre i limiti di non decompressione.

 

 

2.  Programma  e  Durata  del  Corso

2.1. Durata delle Lezioni di Teoria: minimo 14 ore.

2.2. Esami Finali scritti e orali di Teoria: sì.

2.3.Percentuale massima di errori consentiti agli Esami di Teoria: 10%.

2.4. Superamento della percentuale massima di errori consentiti agli Esami Finali di Teoria.: Corso terminato.

2.5.Immersioni in Acque Libere: 4 con un minimo di 250 minuti in acque libere.

2.6.Tempo massimo per il completamento del Corso: sei (6) mesi dalla data della prima lezione di teoria.

2.7.Trascorso tale termine il Corso è terminato.

2.8. Valutazione del Profilo Psico/Attitudinale dello studente: vincolante per il rilascio del brevetto.

 

 

3.  Immersioni, Gas e Miscele respiratorie standardizzate

3.1 Profondità massima: 50 metri.

3.2 Profondità minima: 45 metri.

3.3 Numero massimo immersioni eseguibile nell’arco di 24 ore: due

3.4 Intervallo minimo di superficie tra due immersioni: tre ore.

3.5 Miscela di fondo: Trimix 21/35  (0.21 ossigeno – 0.35 elio – 0.44 azoto) (FHe2 +/- ammessa 0.10)

3.6 Miscela per la decompressione (Nitrox50 o Ossigeno)

3.7 Max PO2 sul fondo: 1.3 ata

3.8 Max PO2 con bombola deco: 1.6 ata

 

 

 

4. Equipaggiamento

Affinché lo studente Trimix50 sia idoneo per l’esecuzione delle immersioni previste dal Corso, deve disporre del seguente equipaggiamento in configurazione EMDE.

4.1  – Equipaggiamento

       – Maschera

      – Bi-bombola capacità 12+12 lt o superiore

      – Bombola in alluminio ossigeno dedicata per decompressione: capacità minima 10 litri

      – Erogatore e manometro ossigeno compatibili per bombola deco.

      – Muta stagna con pony tank di alimentazione

      – Zavorra

      – Calzari

      – Guanti

      – Pinne a scarpetta aperta

      – 2 erogatori (config. EMDE)

      – Equilibratore idrostatico

      – Manometro subacqueo

      – Computer subacqueo

      – Lampada subacquea

      – Spool con pedagno pneumatico

      – Strumento da taglio

      – Bussola subacquea

      – Wet notes con matite

 

 

 

5.  Contenuti T (teoria – theory)

5.1 Configurazione dell’equipaggiamento con una bombola decompressiva.

5.2 Leggi fisiche basilari, review e upgrade (Henry, Dalton, Pascal, Charles, Boyle & Mariotte, Archimede, Fick, Laplace) e loro interazioni con la fisiologia..

5.3 La decompressione

5.4 Gas e miscele di gas per la decompressione (Best mix, Max PO2, max CNS%O2, max OTU, END)

5.5 Calcolo dei consumi ipotetici personali dei gas respirati

5.6 Sistemi di calcolo della decompressione (software e ratio/deco)

5.7 Il run-time

5.8 Procedure di emergenza

 

 

6.  Contenuti P (pratica – practical)

6.1 Prima immersione:

        Pianificazione prof. min 45 metri massima 50, tempo di fondo max 20 minuti, piano di emergenza,

6.2   Allestimento della stazione decompressiva con gas di emergenza

6.3   Analisi delle miscele respiratorie

6.4   Etichettatura delle bombole e loro contenuti

6.5   Discesa lungo cima di orientamento

6.6   Arresto in assetto a 1 metro circa dal fondo

6.7   Esercizio: oscillazioni orizzontali con sola respirazione

6.8   Scambio bombola decompressiva (in assetto orizzontale e mantenimento della quota) con il

        compagno con successiva sola clippatura al D-ring anteriore, quindi restituzione bombola.

6.9   Togliere, rimettere, svuotare la maschera in assetto

6.10 Switch miscela di fondo/nitrox50 a 21 metri

6.11 Lancio del pedagno da 15 metri

6.12 Emersione 1 metro al minuto dopo sosta a 6 metri.

 

6.13  Seconda immersione:

        Pianificazione, profondità min 45 metri massima 50, tempo di fondo max 20 minuti piano di

        emergenza

6.14 Allestimento della stazione decompressiva con gas di emergenza

6.15  Analisi delle miscele respiratorie

6.16 Etichettatura delle bombole e loro contenuti

6.17 Discesa lungo cima di orientamento

6.18 Arresto in assetto a 1 metro circa dal fondo

6.19 Esercizio: oscillazioni orizzontali con sola respirazione, back kick, helicopter

6.20 Scambio bombola decompressiva (in assetto orizzontale e mantenimento della quota) con il

        compagno con successiva sola clippatura al D-ring anteriore, quindi restituzione bombola.

6.21 Togliere, rimettere, svuotare la maschera in assetto

6.22 Switch miscela di fondo/nitrox50 a 21 metri

6.23 Lancio del pedagno da 15 metri

6.24 Emersione 1 metro al minuto dopo sosta a 6 metri.

 

 

6.25            Terza e Quarta immersione:

             Pianificazione, profondità min 45 metri massima 50, tempo di fondo max 30 minuti piano di

             Emergenza.

 

       

6.26 Risalita con sistema decompressivo Ratio/Deco con il tempo di fondo deciso dall’istruttore al momento della risalita.

 

 

 

 

7.  Rapporto Istruttore/Studenti (massimo)

7.1 Teoria (in aula): 1:6

7.2 Pratica (acque libere): 1:2 estendibile a 1:4 in presenza di 1 Assistant Instructor certificato Trimix50

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

STANDARD  Corso  Tech 1

 

 

 

1.  Requisiti  di  Accesso  al  Corso

1.1. Certificato medico di idoneità alle attività subacquee rilasciato da un medico sportivo.

1.2. Età minima: 18 anni

1.3. Due fotografie formato tessera.

1.4. Soddisfacente abilità nel nuoto a corpo libero.

1.5. Brevetto Trimix50 EMDE o equivalente.

1.6. 30 immersioni Trimix50 registrate.

 

2.  Programma  e  Durata  del  Corso

2.1. Durata delle Lezioni di Teoria: minimo 12 ore.

2.2. Esami Finali scritti e orali di Teoria: sì.

2.3.Percentuale massima di errori consentiti agli Esami di Teoria: 10%.

2.4. Superamento della percentuale massima di errori consentiti agli Esami Finali di Teoria.: Corso terminato.

2.5.Immersioni in Acque Libere: 6 con un minimo di 300 minuti in acque libere.

2.6.Tempo massimo per il completamento del Corso: sei (6) mesi dalla data della prima lezione di teoria.

2.7.Trascorso tale termine il Corso è terminato.

2.8. Valutazione del Profilo Psico/Attitudinale dello studente: vincolante per il rilascio del brevetto.

 

 

3.  Immersioni, Gas e Miscele respiratorie standardizzate

3.1 Profondità massima: 60 metri.

3.2 Profondità minima: 55 metri.

3.3 Numero massimo immersioni eseguibile nell’arco di 24 ore: due

3.4 Intervallo minimo di superficie tra due immersioni: quattro ore.

3.5 Miscela di fondo: Trimix 18/45  (0.18 ossigeno – 0.45 elio – 0.37 azoto) (FHe2 +/- ammessa 0.10)

3.6 Miscela per la decompressione (Nitrox50 e Ossigeno)

3.7 Max PO2 sul fondo: 1.3 ata

3.8 Max PO2 con bombola deco: 1.6 ata

3.9 Max ABT (Actual Bottom Time o Tempo di permanenza sul fondo): 30 minuti

 

 

 

4. Equipaggiamento

Affinché lo studente Trimix Tech 1 sia idoneo per l’esecuzione delle immersioni previste dal Corso, deve disporre del seguente equipaggiamento in configurazione EMDE.

4.1  – Equipaggiamento

       – Maschera

      – Bi-bombola 12+12 o superiore

      – 1 Bombola in alluminio ossigeno dedicata per decompressione: capacità 10 litri (Nitrox50)

      – 1 Bombola in alluminio ossigeno dedicata per decompressione: capacità  7 litri (Ossigeno)

      – Erogatori e manometri ossigeno compatibili per bombole deco.

      – Muta stagna con pony tank di alimentazione

      – Zavorra

      – Calzari

      – Guanti

      – Pinne a scarpetta aperta

      – 2 erogatori (config. EMDE)

      – Equilibratore idrostatico

      – Manometro subacqueo

      – Computer subacqueo

      – Lampada subacquea

      – Spool con pedagno pneumatico

      – Strumento da taglio

      – Bussola subacquea

      – Wet notes con matite

      – Analizzatore ossigeno

      – Adesivi per etichette/bombole

 

 

 

5.  Contenuti T (teoria – theory)

5.1 Configurazione dell’equipaggiamento con una bombola decompressiva.

5.2 Leggi fisiche basilari, review e upgrade (Henry, Dalton, Pascal, Charles, Boyle & Mariotte, Archimede, Fick, Laplace) e loro interazioni con la fisiologia..

5.3 La decompressione con due miscele deco.

5.4 Gas e miscele di gas per la decompressione (Best mix, Max PO2, max CNS%O2, max OTU, END)

5.5 Calcolo dei consumi ipotetici personali dei gas respirati

5.6 Sistemi di calcolo della decompressione (software e ratio/deco)

5.7 Il run-time

5.8 Procedure di emergenza

 

 

6.  Contenuti P (pratica – practical)

6.1 Prima immersione:

      pianificazione max 20 minuti di fondo, compreso piano di emergenza

6.2 Allestimento della stazione decompressiva con gas di emergenza

6.3 Analisi delle miscele respiratorie

6.4 Etichettatura delle bombole e loro contenuti

6.5 Discesa lungo cima di orientamento

6.6 Arresto in assetto a 1 metro circa dal fondo

6.7 Esercizio: oscillazioni orizzontali con sola respirazione

6.8 Scambio bombola decompressiva (in assetto orizzontale e mantenimento della quota) con il compagno con successiva sola clippatura al D-ring anteriore, quindi restituzione bombola.

6.9 Scambio della maschera con il compagno in assetto, quindi restituzione.

7.0 Esecuzione dello switch con Nitrox50 a 21 metri

7.1 Durante sosta a 21metri: condivisione del Nitrox50 con il compagno respirando dallo stesso erogatore con inversione dei ruoli donatore/ricevente.

7.2 A 12 metri: lancio (autonomo) del pedagno pneumatico

7.3 Esecuzione dello switch con Ossigeno a 6 metri

 

7.4 Seconda immersione:

        pianificazione max 20 minuti di fondo (il tempo di fondo sarà modificato dal piano originale a

        discrezione dell’istruttore  entro e non oltre l’ABT pianificato). Piano di emergenza.

7.5   Allestimento della stazione decompressiva con gas di emergenza

7.6   Analisi delle miscele respiratorie

7.7   Etichettatura delle bombole e loro contenuti

7.8   Discesa

7.9   Arresto in assetto a 1 metro circa dal fondo

7.10 Scambio della maschera con il compagno in assetto, quindi restituzione.

7.11 Minuto di inizio risalita: stabilito dall’istruttore

7.12 Esecuzione dello switch con Nitrox50 a 21 metri

7.13 Durante sosta a 21metri: condivisione del Nitrox50 con il compagno respirando dallo stesso erogatore con inversione dei ruoli donatore/ricevente.

7.14 A 12 metri: lancio (autonomo) del pedagno pneumatico

7.15 Esecuzione dello switch con Ossigeno a 6 metri

 

7.16 Immersioni numero 3, 4, 5 e 6:

        Immersioni d’esperienza con pianificazione max 20 minuti di fondo.

        Esercitazioni non contemplate ma inseribili a discrezione dell’istruttore selezionabili tra quelle descritte

        nei comma compresi tra 6.1 a 7.15. 

 

7.17  Massimo Rapporto Istruttore/Studenti

7.18 Teoria (in aula): 1:6

7.19 Pratica (acque libere): 1:2

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

STANDARD  Corso  Tech 2

 

 

 

1.  Requisiti  di  Accesso  al  Corso

1.1. Certificato medico di idoneità alle attività subacquee rilasciato da un medico sportivo.

1.2. Età minima: 18 anni

1.3. Due fotografie formato tessera.

1.4. Soddisfacente abilità nel nuoto a corpo libero.

1.5. Brevetto Tech 1 EMDE o equivalente.

1.6. 20 immersioni trimix di livello Tech 1.

 

2.  Programma  e  Durata  del  Corso

2.1. Durata delle Lezioni di Teoria: minimo 10 ore.

2.2. Esami Finali scritti e orali di Teoria: sì.

2.3.Percentuale massima di errori consentiti agli Esami di Teoria: 10%.

2.4. Superamento della percentuale massima di errori consentiti agli Esami Finali di Teoria.: Corso terminato.

2.5.Immersioni in Acque Libere: 3 con un minimo di 300 minuti in acque libere.

2.6.Tempo massimo per il completamento del Corso: sei (6) mesi dalla data della prima lezione di teoria.

2.7.Trascorso tale termine il Corso è terminato.

2.8. Valutazione del Profilo Psico/Attitudinale dello studente: vincolante per il rilascio del brevetto.

 

 

3.  Immersioni, Gas e Miscele respiratorie standardizzate

3.1 Profondità massima: 80 metri.

3.2 Profondità minima: 70 metri.

3.3 Numero massimo immersioni eseguibile nell’arco di 24 ore: una

3.4 Intervallo minimo di superficie tra due immersioni: 24 ore.

3.5 Miscela di fondo: Trimix 14/55  (0.14 ossigeno – 0.55 elio – 0.31 azoto) (FHe2 +/- ammessa 0.05)

3.6 Miscela per la decompressione (Triox 30/30, Nitrox50 e Ossigeno)

3.7 Max PO2 sul fondo: 1.26 ata

3.8 Max PO2 con bombola deco: 1.6 ata

3.9 Max CNS%O2 sul fondo: 15% – Max CNS%O2 totale: 85%

3.10 Max velocità di discesa: 20 m/min

3.11 Velocità di risalita da 90 a 60 10 m/min, da 60 a 50 3 m/min, da 50 a 6 3 m/min, da 6 a 0 : 1 m/min

3.12 Software decompressivo di riferimento/controllo: V Planner VPM-B +3 

 

 

4. Equipaggiamento

Affinché lo studente Trimix Tech 2 sia idoneo per l’esecuzione delle immersioni previste dal Corso, deve disporre del seguente equipaggiamento in configurazione EMDE.

4.1  – Equipaggiamento

       – Maschera

      – Bi-bombola  minimo 15+15

      – 1 Bombola in alluminio ossigeno dedicata per decompressione: minimo capacità 7 litri (Triox)

      – 1 Bombola in alluminio ossigeno dedicata per decompressione: minimo capacità 11 litri (Nitrox50)

      – 1 Bombola in alluminio ossigeno dedicata per decompressione: minimo capacità  7 litri (Ossigeno)

      – Erogatori e manometri ossigeno compatibili per bombole deco.

      – Muta stagna con pony tank di alimentazione

      – Zavorra

      – Calzari

      – Guanti

      – Pinne a scarpetta aperta

      – 2 erogatori (config. Hogarthiana-EMDE)

      – Equilibratore idrostatico

      – Manometro subacqueo

      – Computer subacqueo multimiscela e strumento digitale prof/tempo

      – Lampada subacquea

      – Spool con pedagno pneumatico

      – Strumento da taglio

      – Bussola subacquea

      – Wet notes con matite

      – Analizzatore ossigeno

      – Adesivi per certificare analisi contenuto delle bombole

 

 

 

5.  Contenuti T (teoria – theory)

5.1 Configurazione dell’equipaggiamento con una bombola decompressiva.

5.2 Leggi fisiche basilari, review e upgrade (Henry, Dalton, Pascal, Charles, Boyle & Mariotte, Archimede, Fick, Laplace) e loro interazioni con la fisiologia..

5.3 La decompressione con due miscele deco.

5.4 Gas e miscele di gas per la decompressione (Best mix, Max PO2, max CNS%O2, max OTU, END)

5.5 Calcolo dei consumi ipotetici personali dei gas respirati

5.6 Sistemi di calcolo della decompressione (software e ratio/deco)

5.7 Il run-time

5.8 Procedure di emergenza

5.9 La best-mix

6.0 Controdiffusione

 

 

6.  Contenuti P (pratica – practica)

6.0 Addestramento acque confinate alla gestione delle tre bombole da decompressione, cambio gas e procedure d’emergenza.

6.1 Prima immersione acque libere:

      Profondità massima: 70 metri, 15 minuti di fondo.

6.2 Allestimento della stazione decompressiva con gas di emergenza

6.3 Analisi delle miscele respiratorie

6.4 Etichettatura delle bombole e loro contenuti

6.5 Discesa lungo cima di orientamento respirando nitrox50

6.6 Arresto a 10 metri e switch nitrox50 con miscela di fondo.

6.7 Riposizionamento corretto della frusta erogatore del nitrox50

6.8 Sul fondo: scambio bombola decompressiva Triox (in assetto orizzontale con mantenimento della quota) con il compagno senza clippatura al D-ring , quindi restituzione bombola. Il cambio gas segue le stesse procedure di sicurezza descritte nel programma Tech1

6.9 Scambio della maschera con il compagno in assetto, quindi restituzione.

7.0 Risalita: esecuzione dello switch con Triox, quindi con Nitrox50 (a 21 metri)

7.1 Durante la sosta standard di 5 minuti a 21metri: condivisione del Nitrox50 con il compagno respirando dallo stesso erogatore con inversione dei ruoli donatore/ricevente.

7.2 A 18 metri: lancio (autonomo) del pedagno pneumatico

7.3 Esecuzione dello switch con Ossigeno a 6 metri

 

7.4 Immersioni acque libere numero 2, 3,

        Immersioni d’esperienza, profondità massima 80 metri, 20 minuti di fondo.

        Esercitazioni non contemplate ma inseribili a discrezione dell’istruttore selezionabili tra quelle descritte

        nei comma compresi tra 6.1 a 7.15. 

 

7.5  Massimo Rapporto Istruttore/Studenti

7.6 Teoria (in aula): 1:4

7.7 Pratica (acque libere): max 1/3 

 

8 Principali limiti massimi profondità/tempo di fondo

8.0  – 80m per 28 minuti

8.1  – 78m per 30 minuti

8.2 – 75m per 31 minuti

8.3 – 72m per 33 minuti

8.4  -70m per 34 minuti

8.5  -68m per 36 minuti

8.6  -65 per 38 minuti

8.7  -63m per 40 minuti